image/svg+xml

Percorso archeologico

Percorso archeologico

Gli scavi condotti dalla Soprintendenza dei Beni Archeologici di Messina presso la cosiddetta Torre del Faro o Fortino degli Inglesi hanno portato alla luce il basamento  del faro di epoca romana, oltre ai resti di alcune cisterne di raccolta d’acqua piovana ed altro materiale.
In epoca romana imperiale il manufatto architettonico, di cui è stato rinvenuto il basamento, sembra aver rappresentato il faro monumentale più imponente del Mediterraneo insieme a quello di Alessandria di Egitto. Le più antiche fonti iconografiche e numismatiche risalgono al I sec. a.C. ed attestano una presenza architettonica di grandi dimensioni e di forma circolare.

Il complesso edilizio del parco Horcynus Orca è molto interessante ed altrettanto poco noto per essere stato fino a tempi recenti sede della guardia costiera della Marina Militare Italiana e quindi poco accessibile al pubblico.
Il percorso è l’inizio di un “viaggio” alla scoperta dei diversi insediamenti che si sono susseguiti in questa zona, creando una particolare sovrapposizione di stili e diversità di impiego delle strutture.