image/svg+xml

Sala immersiva

Sala immersiva

La Fondazione Horcynus Orca, nell’ambito di un programma di ricerca co-finanziato dal MIUR all’interno del Bando Start Up – linea 2 Cultura ad impatto aumentato, ha lavorato alla creazione di strumenti informatici per la  trasformazione di collezioni di filmati in archivi strutturati in grado di fornire contenuti e metadata a installazioni interattive ad uso didattico e spettacolare.

Il progetto, dopo una fase di pura ricerca tecnologica, ha avuto come output la realizzazione di un prototipo di grande suggestione e attrattività. Più in particolare si tratta di impianti di emissione interattivi e multicanale a supporto di una sala immersiva (ricoperta di videoproiezione).

Su ogni parete della sala immersiva sono puntati dei videoproiettori, e grazie all’utilizzo di modelli 3D e alla perfetta sincronia delle proiezioni, è stato creato un unico ambiente, una sala completamente “vestita” come se fosse un solo schermo.

L’installazione è fortemente interattiva. Grazie ad una tecnologia innovativa le pareti raggiungibili dal pubblico sono sensibili al tocco. Il tocco permette di attivare degli eventi video di grande impatto.

Tale tipo di tecnologia permette di supportare titoli legati a:

  • interventi che utilizzano nuove forme di interazione e integrazione tra i diversi linguaggi dell’arte;
  • progetti di divulgazione scientifica, insieme rigorosi e suggestivi;
  • percorsi sensoriali riabilitativi per bambini autistici;
  • percorsi educativi.

Le tecnologie sviluppate all’interno del progetto di ricerca consentono di replicare l’infrastruttura a costi molto contenuti, realizzando economia di sistema, attivando i talenti creativi locali, rinnovando le ambientazioni e portando avanti la sperimentazione di nuovi possibili utilizzi.

Il primo prototipo, Salamare, contiene 4 scenari immersivi sul tema del mare dello Stretto, che sono il risultato di un percorso realizzato attraverso la ricerca, l’organizzazione, metadatazione e ottimizzazione di risorse d’archivio. A questa prima collezione si stanno per aggiungere le prime installazioni artistiche interattive che saranno inaugurate nell’ambito di Horcynus Festival 2018.